L'importanza dei social network per il business ed il posizionamento del proprio sito

social.jpeg

Ormai i Social Network sono presenti nella nostra vita più di quanto avremmo mai immaginato e più di quanto alle volte vorremmo, sanno dove ci troviamo, contengono le foto delle nostre vacanze, ci permettono di comunicare con i nostri “amici” ma tutta questa loro presenza nella nostra vita ci piò aiutare a migliorare il nostro business? E se abbiamo un sito possono migliorare la sua presenza all’interno dei motori di ricerca? andiamo per punti.

L’importanza per il nostro business:

I social network possono potenziare il nostro business indirettamente.
Quante volte vi siete sentiti dire che: “la nostra miglior pubblicità è il passaparola”? ecco dove è la forza di questo strumento, nuove filosofie pubblicitarie sono nate soprattutto con facebook in cui si è sviluppata l’idea del “mi piace” che permette di collegare il nostro marchio, la nostra azienda, il nostro prodotto o il nostro sito internet ad una pagina sul social network in modo tale da poter permettere all’utente di dire che “mi piace”.
Quest’idea di dare riscontri positivi ad un marchio è stata così vincente da riuscire ad influire sulle scelte del cliente, infatti, un utente che vedrà sulla vostra pagina 2000 “mi piace” avrà un’opinione migliore rispetto ad un concorrente che ne ha solo un centinaio, medesimo discorso è ripreso in ebay in l’effetto è immediato, infatti un compratore si fiderà maggiormente di un venditore con migliaia di feedback rispetto ad uno con poche decine.

L’importanza per l’indicizzazione del nostro sito:

Molti pensano che diffondere il link del proprio sito web all’interno dei social network tipo facebook, linkedin o twitter anche attraverso l’utilizzo di profili differenti serva a migliorare l’indicizzazione, il page rank e il link juice del sito stesso ma questo non è propriamente vero, anzi pur essendoci pareri discordanti sembra essere comprovato che quest’attività non porti risultati apprezzabili.

Pare infatti, dalle ricerche di Enrico Madrigrano esposte nell’edizione di un suo corso SEO del 2010, che i social network applichino politiche universali sui link in uscita dalle loro pagine impostando l’attributo nofollow ad ogni link, tale attributo segnala ai motori di ricerca di “non seguire” tale link durante le scansioni in modo tale da non influenzare gli algoritmi di indicizzazione e page rank degli stessi motori di ricerca.
Durante la sperimentazione della durata di mesi Matri è arrivato alla conclusione che i motori di ricerca quali Google, yahoo e Bing rispettano la politica di nofollow ignorando i link all’interno dei social network e quindi non prendendo in considerazione tali link per il calcolo del Page Rank e del posizionamento del sito.

In conclusione l’attività di link building effettuata all’interno dei social network risulta inutile al fine SEO.

 

Google e Bing in un’intervista rilasciata a Danni Sullivan hanno affermato di non ignorare totalmente i link presenti nei social network, dicendo in realtà di ignorare i soli link presenti nelle bacheche di account privati, questo pare smentire le prove scientifiche del SEO Madri o almeno evidenziare una volontà di modificare i propri algoritmi in questo senso.

In definitiva l’attività di link building non porta risultati significativi ma l’importanza dei social network resta se utilizzati per realizzare una rete di utenti/clienti basata sulla fiducia/soddisfazione e di conseguenza sul vecchio passa-parola che acquista una nuova dimensione.


Alessandro Russo e-mail:webmaster@russoalessandro.net