La fine del Link Building

link-building.jpg

Cominciamo con lo spiegare, in maniera rapida, che cosa si intende per Link Building e soprattutto a cosa serve.

Il link building è la pratica di generare link che riportino al proprio sito in modo tale da veicolare visitatori da siti che condividono l’argomento del nostro o semplicemente aumentare il page rank assorbendo quello del datore di link.

Questa pratica dopo un lungo periodo di successo è divenuta quasi una peste per i siti che l’anno utilizzata, infatti per molto tempo il link building è diventato essenzialmente l’attività di scambiare, vendere, acquistare o postare quanti più link possibile da siti accreditati come buoni siti o siti web con page rank alto verso il proprio, questo ha fatto si che i grandi motori di ricerca, come Google, hanno deciso di difendere i propri algoritmi implementandone di nuovi, resistenti al building scellerato, penalizzando lo scambio di link senza valore ed in generale quasi tutti gli scambi link, in buona sostanza se pur un sito fosse un ottimo sito il cui argomento chiave sono i motori che linka a fare un sito che parla di cartoni animati?!?! PENALIZZATO!

Molti contesteranno questa affermazione sul building scellerato dicendo che “noi facciamo..”, “noi scegliamo..”, “noi studiamo..” ed infine “noi realizziamo..” in realtà ci sono ancora migliaia e migliaia di siti che chiedono lo scambio link per un servizio, piuttosto che pubblicizzano la vendita o lo scambio di link fra utenti, questo non fa altro che mettere a rischio penalizzazione il proprio sito!

Chi si occupa di realizzare siti internet e gestirne l’indicizzazione spesso ha utilizzato questa tecnica incorrendo oggi nei rischi descritti, la famigerata penalizzazione!

A questo punto: fare link building è svantaggioso!?

Non esattamente, il link building è solo diventata un’attività molto ma molto più complessa di quella che era un tempo! Moltiplicare il numero di link in ingresso non è più un sistema efficace per essere trovati rapidamente, se si punta ad essere raggiunti da un visitatore casuale che passa per un sito qualsiasi e si crede di poterlo indirizzare verso di se nonostante lui stia cercando tutt’altro (difficile ma possibile) allora il building scellerato fa per voi, ma se volete indirizzare un target ben definito di utenti, se volete scalare le serp dei motori di ricerca o volete migliorare il vostro Page Rank questo è il modo migliore per essere penalizzati.

Dovrete scegliere con molta attenzione i siti in cui posizionare link verso il vostro sito, controllare che siano di qualità, che parlino dell’argomento che trattate anche voi, che non siano penalizzati e così via… e soprattutto fare in modo, attraverso contenuti di qualità, che siano gli altri a linkare in maniera indipendente il vostro sito perché lo ritengono autorevole ed interessante e non perché glielo chiedete voi.

Realizzare siti internet non si ferma alla mera tecnica con cui viene scritto il codice delle pagine, ma coinvolge tutta una serie di aree e competenze che passano dalla capacità di scrivere buoni testi, creare una grafica intuitiva, capacità di coinvolgere gli utenti ecc… che potete trovare descritte nella serie di articoli 10 regole per un sito di successo.

In ultimo una delle attività che non viene descritta nei precedenti articoli è proprio quella del link building che però non è semplice come appare.

Gli algoritmi dei motori di ricerca sono migliorati e tendono a contestualizzare i link ed i siti, a capire se si tratta di spam o di interesse crescente, e quindi sono in grado di valutare abbastanza precisamente il vostro sito e l’attività di building che portate avanti.

Le pubblic relation sono importanti anche nel web ma al contrario della vita reale il detto “bene o male purché se ne parli” non vale!

Seguici per ulteriori approfondimenti su questo argomento, se sei interessato alla realizzazione di un sito o al miglioramento di quello che attuale contattarmi per una consulenza via emal: webmaster@russoalessandro.net o tramite la pagina dei contatti

 


Alessandro Russo e-mail:webmaster@russoalessandro.net